Abilitazione rilascio certificazione energetica

Regolamento Regione Lazio accreditamento certificatori La regione Lazio ha adottato un Regolamento Regionale concernente il  Sistema per l’accreditamento dei soggetti abilitati al rilascio della certificazione energetica e per la certificazione di sostenibilità ambientale degli interventi di bioedilizia, ai sensi della L. r. n. 6 del 27.05.2008, art. 9, comma 4.

Ciò significa che la regione s’impegna a valutare, controllare ed aggiornare le competenze specifiche di ciascun certificatore energetico. Il testo di legge allegato, affronta numerose questioni che necessitavano un inquadramento legislativo.  Tuttavia, il legislatore rinvia ai prossimi tre mesi l’emanazione dei compendi tecnici, senza i quali la legge rimane solo una buona dichiarazione d’intenti.

La legge comprende due procedure distinte: da una parte l’attestato di certificazione energetica (promosso e reso obbligatorio con iniziativa del governo nazionale Monti) , da l’altra il certificato di sostenibilità energetico – ambientale, iniziativa spontanea del governo regionale del Lazio ( e di compilazione non obbligatoria).

Aggiornamento: Il governo monti ha varato un regolamento attuativo a livello nazionale. Il presente regolamento regionale dovrá quindi essere riesaminato dalla giunta della regione  Lazio e armonizzato in coerenza col regolamento attuativo nazionale.

Ecco, comunque, le nuove regole per diventare un certificatore ufficiale, nel Lazio:

scarica PDF : D.G.R.L. del 23 marzo 2012 n.125

Art. 12  Iscrizione agli elenchi regionali dei soggetti abilitati al rilascio della certificazione energetica o di sostenibilità energetico- ambientale  degli edifici

1. Possono richiedere l’iscrizione nell’elenco regionale dei soggetti abilitati ai fini dell’attività di certificazione energetico-ambientale degli edifici, e quindi essere riconosciuti come soggetti certificatori:
a) i tecnici operanti, in veste di dipendente di enti ed organismi pubblici nell’ambito delle competenze ad essi attribuite dalla legislazione vigente;
b) professionisti liberi o associati, i tecnici operanti in veste di dipendente di società di servizi pubbliche o private (comprese le società di ingegneria), abilitati all’esercizio della professione relativa alla progettazione di edifici ed impianti, asserviti agli edifici stessi, nell’ambito delle competenze ad essi attribuite dalla legislazione vigente e iscritti al relativo ordine o collegio professionale.

2. Possono richiedere l’iscrizione nell’elenco regionale dei soggetti abilitati ai fini del rilascio della sola certificazione energetica degli edifici, e quindi essere riconosciuti come soggetti certificatori energetici, i soggetti abilitati a seguito della partecipazione ai corsi di formazione per la certificazione energetica degli edifici, di cui all’articolo 14, con superamento di esame finale, ed in possesso di uno dei seguenti titoli di studio tecnico scientifici:
1. diploma di laurea in ingegneria;
2. diploma di laurea in architettura;
3. diploma di laurea in scienze agrarie;
4. diploma di laurea in scienze forestali;
5. diploma di laurea specialistica in Scienze Ambientali;
6. diploma di laurea specialistica in Chimica;
7. diploma di laurea specialistica in Fisica;
8. diploma di laurea specialistica in Scienze dell’Universo;
9. diploma di agrotecnico o agrotecnico laureato;
10. diploma di perito agrario;
11. diploma di perito industriale o perito industriale laureato;
12. diploma di geometra.

3. Possono richiedere l’iscrizione in uno degli elenchi regionali di cui ai commi 1 e 2 i soggetti abilitati come certificatori energetici-ambientali o energetici da altri Paesi appartenenti all’Unione Europea, nonché da altre Regioni o Province autonome, previa verifica da parte dell’Organismo regionale di accreditamento del possesso di adeguate competenze in coerenza con quanto previsto dal comma 2.

4. I soggetti di cui al comma 2 possono svolgere l’attività di certificazione limitatamente ad edifici già esistenti

5. Per i soggetti di cui al comma 2, il mantenimento dell’accreditamento come soggetti certificatori è subordinato alla partecipazione, con frequenza annuale, ad un corso di aggiornamento di cui all’articolo 14 autorizzato dalla Regione ed al superamento della relativa verifica finale.

Si raccomanda la lettura di:

Abilitazione certificazione energetica: regolamento nazionale

Modelli domanda di accreditamento

Regione Lazio: sanzioni e controlli, finalmente

Rapporto 2012 “Attuazione della certificazione energetica degli edifici in Italia”

fonte: http://www.regione.lazio.it/rl_casa/?vw=contenutiDettaglio&id=20

Un Commento

  1. mara

    il regolamento c’è.. ma l’elenco a cui iscriversi ancora no!!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: