Incentivi ristrutturazioni dal 36% al 50%

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti - Proposte per provvedimento di urgenza in materia di infrastrutture e trasporti

Incentivi ristrutturazioni 36% al 50% pdf

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti è in procinto di promulgare un nuovo quadro legislativo in materia di incentivi alle ristrutturazioni edilizie  e di risparmio energetico. La soluzione proposta da Corrado Passera, insieme a Mario Ciaccia, è fondata sia sul potenziamento degli incentivi dal 36% al 50% dell’aliquota, sia sull’innalzamento del tetto di spesa detraibile da 48.000 a 96.000 €. Attraverso un documento d’urgenza composto da 20 articoli, ricco d’iniziative organiche, si intende stimolare la crescita del settore delle costruzioni e quindi la ripresa dell’intero paese. La proposta deve essere ancora discussa con il ministro dell’economia prima di ottenere la sua definitiva approvazione. Essa può contare su un nutrito consenso in ambito parlamentare sia di maggioranza che di opposizione, nonché la coerenza con le indicazioni contenute nel Def (Documento di economia  e finanza 2012) . Tale convergenza è motivata dalle previsioni di spesa incluse nella relazione tecnica, che prevedono un incremento di gettito di 49,2 miliardi nel 2013 e di 30,2 miliardi nel 2014; dal 2015 si stima una perdita di gettito di 253,3 miliardi, crescente nel 2016 a 419,8 miliardi e nel 2017 a 586,3 miliardi. Gli effetti delle due norme sulla finanza pubblica nei primi due anni sarebbero quindi contenuti o addirittura positivi. Il ministero ha ripetuto l’obbiettivo, già definito in precedenza, di «favorire interventi di ristrutturazione edilizia con lo scopo di incentivare la ripresa del mercato delle costruzioni che da sempre rappresenta uno dei comparti più importanti per la crescita del Pil nazionale».  Il settore delle costruzioni è il principale volano della crescita e della riduzione dei consumi energetici.

Per quanto riguarda le detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici, il nuovo decreto è orientato verso  una attesissima e importante novità, ovvero l’aliquota del 55% confermata per sempre. Ricordiamo che allo stato attuale della legge, invece, il bonus 55% sarebbe  in scadenza alla fine del 2012 e dal 2013 gli interventi beneficerebbero di uno sconto fiscale ridotto al solo 36%, come previsto dalla Manovra Salva Italia.

In attesa dell’approvazione definitiva, pubblichiamo una bozza iniziale della proposta di legge in PDF:

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – Proposte per provvedimento di urgenza in materia di infrastrutture e trasporti PDF

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: